Connect with us

Magazine

Masseria di Raoul Bova in Puglia, scopriamo com’è

Published

on

Masseria Raoul Bova

La Masseria di Raoul Bova è Ubicata in un posto fantastico, nel centro delle campagne tra Fasano e Ostuni e vicinissima alle stupende spiagge del Mar Adriatico.

La Masseria San Giovanni, che l’attore Raoul Bova ha aperto da poco e che è riservata a pochi ospiti, è una vera oasi di benessere ed è immersa tra gli uliveti secolari della Valle d’Itria, in una zona naturale di grande rilievo. Inoltrarsi tra le mura bianche della masseria vuol dire vivere un’esperienza unica alla scoperta di un territorio magnifico, tipicamente pugliese, unico per le sue peculiarità.

La masseria di Raoul Bova risale al 1600

La masseria risale al 1600 ed ha tutte le caratteristiche tipiche delle antiche strutture fortificate. Restaurata interamente rispettando materiali e dettagli originari, ha anche una piccola chiesetta annessa e anche se suggestiva e affascinante non ostenta il lusso, come ovviamente è tipico delle masserie.

Gli interni sono realizzati in stile contemporaneo, con toni country chic, dipinti con toni tenui e l’atmosfera è particolarmente accogliente e rilassata. La struttura possiede 15 camere, di cui 5 suite, curate nei dettagli e rese chic da oggetti preziosi e particolari tessili esclusivi.

Arredi minimal e volte a botta per la Masseria San Giovanni

Gli arredi minimal, le antiche volte a botte ristrutturate per conferire alle stanze quel gusto del passato che affascina e conquista, il tufo leccese color miele sono dettagli che permettono agli ospiti di compiere un viaggio sensoriale in grado di appagare la vista e i sensi.

Ad arricchire il tutto ci sono i piatti eleganti e genuini, preparati con prodotti tipici locali, la colazione e l’aperitivo serviti a bordo piscina, la cena che rappresenta un momento speciale della giornata. La presenza di un agrumeto dona alla proprietà un tocco di colore, mentre la piscina di design, lunga e stretta e con idromassaggio, rende la location perfetta per organizzare matrimoni ed eventi esclusivi di grande effetto.

Prezzi Masseria di Raoul Bova per i viaggiatori? contattare direttamente la struttura.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement

Cucina

La ricetta Sole di Puglia fra le preferite di Marco Bovio

Si chiama Sole di Puglia la ricetta che Bovio ha creato

Published

on

Sole di Puglia presentata la ricetta da Bovio

Creata da Narco Bovio, la ricetta Sole di Puglia è stata preparata durante lo shoowcooking e le dimostrazioni organizzate in occasione della 21° edizione di Cibus che si è svolta nel mese di maggio, una edizione di enorme successo per il Salone che ha visto la partecipazione di tantissime aziende. Durante l’evento ci sono stati dibattiti su filiere, territori, Made in Italy agroalimentare che hanno intrattenuto i tantissimi visitatori. Fra i tanti ci sono stati anche protagonisti del mondo della pizza e i visitatori hanno potuto assistere alle spiegazioni dei professionisti e degustato nuove ricette.

Bovio ha proposto la sua ricetta Sole di Puglia

Fra i pizzachef c’era anche Marco Bovio che ha proposto la sua ricetta denominata Sole Di Puglia. Ecco quali ingredienti occorrono:

  • Sfarinato: Rustica
  • Formato: Tonda 31
  • 60 gr Mozzarella Fiordilatte
  • 150 gr Coppa di suino
  • 90 gr Cipolle sponsali
  • 250 ml Primitivo di Manduria
  • 30 gr Caciocavallo Podolico
  • 69 gr Panna
  • 15 gr Pomodori secchi
  • Sale qb
  • Pepe qb
  • Olio extravergine d’oliva Azienda Coppini Arte Olearia

Procedimento per preparare la ricetta

Far bollire il vino per scaricare l’alcool e lasciarlo raffreddare. Far marinare la coppa di suino a sottovuoto con vino, sale e pepe per 16 ore a 68°. Tagliare la cipolla a julienne e appassirla con sale e pepe in olio extravergine di oliva. Disporre la mozzarella fiordilatte, mettere la base in forno con un filo d’olio extravergine d’oliva Coppini Arte Olearia e nel frattempo far riscaldare la panna in una casseruola aggiungendo il caciocavallo grattugiato fino a trasformarsi in fonduta.

Ottenere dai ciuffi verdi della cipolla delle striscette lunghe circa 4 o 5 cm da passare nella semola e friggere in padella. Tolta la base dal forno, affettare le cipolle,metterle sopra e disporre le fette di capocollo affettato. Far cadere la fonduta a pioggia con un cucchiaio e spolverare con pomodoro secco, mettere le striscette di cipolla su ogni spicchio e aggiungere un filo d’olio evo.

Continue Reading

Trending