Concorso gastronomico in Puglia, coinvolti dieci istituti della regione

Saranno dieci gli istituti della regione Puglia che verranno coinvolti nel concorso gastronomico intitolato I Tartufi in Puglia e la Gastronomia Marinara. Il concorso a carattere regionale è rivolto agli allievi che frequentano l’ultimo anno di corso degli Istituti alberghieri pugliesi ed è stato organizzato dall’Istituto Professionale Domenico Modugno di Polignano. L’idea del concorso è stata del deputato Giuseppe L’Abbate, sottosegretario di Stato al Ministero delle Politiche Agricole, e del direttore artistico dell’Accademia del Tartufo nel mondo Giuseppe Cristini. I giovani, che saranno i cuochi del futuro, si sfideranno nel valorizzare le eccellenze enogastronomiche pugliesi in maniera originale e creativa.

Un concorso gastronomico per i cuochi del futuro

Il concorso gastronomico si propone di stimolare gli studenti nel ricercare abbinamenti originali utilizzando le preziose risorse del mare, per ottenere elaborati gastronomici riguardante la tematica “pesce & tartufo” e portare delle novità nell’offerta gastronomica del territorio. Dopo la tavola rotonda sulla “Narrazione del tartufo in guanti bianchi e il suo cerimoniale” e “Il progetto tartuficoltura come investimento in agricoltura”, i protagonisti delizieranno le due giurie con le loro preparazioni originali. Della “giuria tecnica” fanno parte lo chef Angelo Sabatelli, che è il Presidente, Giuseppe D’Elia, Presidente Amira Puglia, Vito Sante Cecere, di AIS Puglia, Paola Terenziano (Direttrice Marketing Urbani Tartufi) e Salvatore Turtutto (FIC Puglia).

Progetto per innovare la cucina pugliese

Il presidente della “giuria di degustazione” è l’On. Giuseppe L’Abbate, a cui si affiancherà Giuseppe Silipo, il Direttore Generale USR Puglia, Vincenzo Magistà, Direttore TgNorba24, e altri protagonisti di eccellenza. Il deputato Giuseppe L’Abbate, esponente M5S in commissione Agricoltura alla Camera, ha ringraziato la dirigente scolastica Margherita Manghisi e lo staff dell’Istituto Domenico Modugno, ma anche il direttore Cristini per questo importante progetto che è un modo straordinario per innovare la cucina pugliese, portando a valorizzare il tartufo. Infatti, anche la Puglia può diventare terra di tartufi da valorizzare abbinandoli sapientemente alle altre materie prime caratteristiche della gastronomia del territorio.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI