Task force cinofila anti Xylella controlli proprio come negli aeroporti

Task force cinofila in Puglia per cercare di difendere l’ambiente, la natura in generale, l’economia e i posti di lavoro dalla temuta Xylella. È una strategia che tiene conto di ciò che avviene negli aeroporti e nei porti per cercare eventuali trafficanti di droga e di armi, in questo caso però si tratta di cani specializzati nell’individuazione precoce del batterio mediante l’olfatto. Il batterio nel corso dell’ultimo anno hanno distrutto coltivazioni intere danneggiando agricoltori e raccolti di qualunque genere e causando quindi grosse falle all’economia italiana ed in particolare pugliese.

Task force cinofila protezione delle piante

Task force cinofila tutto questo sarà possibile grazie alla collaborazione fra Ente Nazionale della Cinofilia Italiana (Enci), Cnr-Ipsp ovvero l’Istituto per la Protezione Sostenibile delle Piante, Unaprol e Coldiretti. Non c’era altro da fare se non reagire ai passi avanti della Xylella che sta avanzando rapidamente e pericolosamente in tutto il territorio Pugliese dal Salento verso nord. La Xylella oltretutto sta anche minacciando tutte le altre regioni d’Italia per cui essere rapidi nell’individuazione dei focolai è l’unica strategia pronta ad eliminare sin da subito i centri di diffusione della malattia.

Come si agirá contro la Xylella

Ad agire contro la Xylella sarà una squadra speciale formata soltanto da amici a quattro zampe impegnati nel salvataggio delle piante, dell’agricoltura, della produzione e dell economia, una grossa responsabilità. La squadra sarà presentata nel corso della giornata di oggi alle 9, presso la masseria San Martino a Fasano in provincia di Brindisi. In questa occasione, unica, si potranno vedere i cani addestrati, in azione. La curiosità è tanta anche perché è la prima iniziativa del genere che potrebbe essere considerata la soluzione definitiva contro la diffusione di qualunque malattia legata agli insetti provenienti da altre parti del mondo e che causano ingenti danni e perdite enormi in qualunque settore e sotto qualsiasi punto di vista.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI