Cerca la moneta da 1 euro con questo simbolo: il valore lascia tutti senza parole

La monetazione è da secoli ed in alcuni casi addirittura da millenni un affare estremamente importante ed impattante per ogni forma di economia ed anche nei tecnologici anni moderni si può definire la creazione di monete dalla natura generalmente a dir poco disparata come assolutamente essenziale, condizione che è stata mantenuta ed in un certo senso “espansa” con l’euro. La moneta da 1 euro è infatti una delle più famose ed identificabili in senso assoluto, come ogni altra emissione del gruppo di quelle dell’euro presenta una differenziazione estetica che è visibile da nazione a nazione in quanto viene data una certa libertà di scegliere una delle “facce”, spiccano infatti nazioni che scelgono varie tipologie di simbolo ma anche differenziazioni  estetiche. E può essere un singolo stemma a rendere interessante anche una comune moneta da 1 euro.

Naturalmente quelle più rare tendono a valere di più , ma generalmente non è sufficiente una tiratura (ossia una produzione così vasta in termini di numeri).

Infatti basta teoricamente poco per ottenere un risultato in fase di vendita molto importante, ed anche una moneta da 1 euro può valere molto.

Moneta da 1 euro con lo Stemma: sai quanto vale oggi?

1 euro  stemma

Sarà infatti capitato a tutti, almeno una volta in senso assoluto di trovare una moneta che presenta un aspetto particolare, ma che resta ovviamente utilizzabile come quelle che conosciamo: se la moneta da 1 euro più comune, quella realizzata per il nostro paese identifica l’Uovo Vitruviano, altre nazioni ragionevolmente hanno simboli e stemmi diversi o anche volti differenti.

Lo stemma in questione riguarda una specifica nazione molto piccola ma assolutamente influente come la Città del Vaticano che si trova ovviamente all’interno della città di Roma. La zecca della capitale sviluppa dal 2002 come per l’Italia anche le emissioni vaticane che quasi sempre hanno il volto del Papa, finora sono stati 3 i papi che sono stati ritratti, ma per l’appunto ci sono delle eccezioni:

La prima volta infatti è stata nel 2005 quando con la scomparsa di Papa Giovanni Paolo II, lo stemma fa riferimento alla “sede vacante” come risulta essere visibile proprio dalla superficie della moneta, dove è presente l’emblema della Camera Apostolica con tanto di dicitura “SEDE VACANTE” in alto.  Emissione che è stata molto rapidamente sostituita poi da quella con Papa Benedetto XVI, pontefice eletto nel 2005.

Una moneta da 1 euro di questo tipo con questo particolare stemma oggi è molto ricercata e vale tra i 30 euro (se in buono stato) fino a 250 euro se in Fior di Conio.

1 euro  stemma

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI